Madre dell'aceto
Fermentazione

La madre dell’aceto

La madre dell’aceto chiamata anche micoderma aceti e’ una sostanza composta da una forma di cellulosa e di batteri acidi dell’ aceto che si sviluppa durante la fermentazione.

L’ aceto casalingo ha un gusto più deciso e corposo dell’ aceto che normalmente acquistiamo, ha caratteristiche organolettiche più marcate ed è comunque facilmente riproducibile in ambito domestico.

Come si forma la madre dell’ aceto?

Se temiamo a temperatura ambiente il nostro aceto in modo naturale si creera’ una patina galleggiante che aiuterà la fermentazione appunto la nostra madre.

Alimentiamola aggiungendo vino che può essere ti un solo tipo o di più uve.

Entro 45 giorni vedremo la formazione della madre e inizieremo ad assaporare il nostro aceto.

L’ autoconsumo determina una consapevolezza degli ingredienti utilizzati e la scelta di poter disporre di un prodotto che non presenta altre forme di sofisticazione.

Ricetta:

  • Due litri di vino.
  • Damigiana o acetiera

Il resto avviene in modo naturale e senza aggiunte di starter.

Dottoressa katia Cazzulo

Telefono: 366 158 3220

Mail: Katia.Cazzulo.76@gmail.it – katiacazzulo@fitofilosofia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.