Aceto di pere
Acetoliti

L’aceto di pere

L’aceto di pere ha un profumo molto delicato, aumenta il senso di sazietà e grazie alla pectina aiuta a riequilibrare il ph intestinale e delle vie urinarie riducendone il rischio di infezioni.

Viene prodotto dalla fermentazione del mosto delle pere, solitamente Williams.

Le pere vengono tritate finemente, successivamente frullate e il liquido così ricavato viene posto a riposare per consentirne la fermentazione.

Attraverso la fermentazione il mosto si trasforma in aceto grazie all’azione del batterio Acetobacter-aceti.

Il suo profumo fruttato e la sua bassa acidità lo rendono ideale per condire in modo delicato le nostre insalate.

Come possiamo farlo in casa? Ci servono

  • 1kg di pere Williams
  • 1lt di acqua a basso contenuto sodio

Dopo aver prodotto il nostro mosto, passandone la polpa, si lasciano fermentare per almeno 45 giorni.

Poi si filtra e si imbottiglia .

L’ aceto di pere viene consigliato nelle diete ipocaloriche finalizzate al dimagrimento.

Stimola, infatti, il metabolismo funzionale dei grassi, trasformando i grassi aggiunti in energia utile eliminandone scorie e tossine.

Favorisce la flora intestinale e regola il colesterolo.

Dott.ssa Katia Cazzulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.